venerdì 30 novembre 2012

Serie Tv - BBT 6x9, HIMYM 8x8, OUAT 2x8, TWD 3x7

Lo so, lo sooo, ho di nuovo lasciato passare giorni interi senza aggiornare. Mea culpa. Settimana da thrilling.
In compenso, ho appena visto la nuova puntata di Big Bang Theory, che non è andato in onda la scorsa settimana, così posso offrirvi il "pacchetto completo" di commenti. Non leggete se non volete spoiler, come al solito...

Big Bang Theory 6x9: episodio tutto dedicato alla lotta tra Sheldon e Howard per l'utilizzo di un parcheggio - nonché per prestigio e affermazione personale -, lotta che si riflette su Amy e Bernadette. Sullo sfondo invece Leonard e Penny, che non vengono nemmeno mostrati insieme, nonostante tutti aspettassimo qualche conseguenza dopo la "dichiarazione" improvvisa di lei. Una puntata andante con brio, oserei dire, ben riuscita nei ritmi e nei dialoghi.


How I Met Your Mother 8x8: non male come puntata, il che conferma che, diminuite un po' le pippe mentali sulle varie relazioni, lo show è ancora capace di offrire buoni momenti, come già avevo notato la volta scorsa. Marshall affronta il processo più importante della sua carriera - raccontato da lui, in flashback, di fronte a una commissione di giudici, ma perché? Cos'ha combinato? Il motivo si scopre solo alla fine. Nel frattempo, gli altri quattro fanno a gara nel raccontare quanto fossero "cattivi ragazzi" da giovani, inventandosi episodi esagerati di guai con la legge. E Barney e Robin devono affrontare quanto accaduto tra loro, il bacio improvviso dopo una serata di bagordi.
Il fulcro dell'episodio è il processo, con l'avvocato che ha ingannato Marshall, nella puntata precedente, e la sua spregiudicata tattica di difesa di un'industria farmaceutica colpevole di aver inquinato un lago. Le scene funzionano, l'umorismo è leggero e vagamente surreale come nei momenti migliori della serie. E, a quel punto, i minuti dedicati ai sentimenti di Barney e Robin scorrono senza diventare pesanti, come accade quando un intero episodio viene incentrato solo sulle pene d'amore dei personaggi.


Once Upon A Time 2x8: nel mondo delle fiabe, Emma & Co lottano per tornare indietro, sfruttando la connessione in sogno tra Aurora e Henry. Tutte le persone colpite da maledizione del sonno, infatti, hanno spesso incubi orribili su una stanza infuocata, e lì i due possono incontrarsi. Regina e Gold devono allearsi per impedire che la terribile Cora sbarchi a Storybrook - i pochi minuti in cui i due si parlano, nel locale di Nonna, davanti a Belle, valgono da soli la puntata. Sembra tuttavia che regina voglia davvero rigare dritto, e che l'intenzione degli sceneggiatori sia proprio sfruttare come antagonista Cora, visto che, in fondo, i fans adorano sia Gold/Rumple che la matrigna di Biancaneve. E se questo consentirà un lieto fine per Runple & Bell, a me va benissimo -___-
Hook si conferma tanto gnokko quanto manipolatore e adesso le ragazze - Emma, Snow, Mulan e Aurora - sono nei guai senza saperlo... Episodio abbastanza avvincente, anche se tutto il pastrocchio messo in piedi per far sì che sia Charming a incontrare Snow nella stanza infuocata è piuttosto forzato. Capisco che lui voglia fare l'eroe e proteggere Henry, ma suvvia, addirittura correre il rischio di farsi maledire perché tanto forse incontrerà Snow che lo risveglierà... E quando puntualmente le cose vanno storte, scatta la risata. Inutile, Charming è condannato ai momenti-LOL.


The Walking Dead 3x7: Michonne arriva alla prigione e, nonostante diffidenze e contrasti iniziali, racconta a Rick e agli altri quello che è successo a Glen e Maggie e si unisce a loro per guidarli fino a Woodbury. Lungo la strada, episodio che ci riporta ai fasti di ridicolaggine del TWD che abbiamo sempre conosciuto: inseguiti dagli zombie, Rick & soci si rifugiano in una catapecchia dove dorme un tizio, evidentemente sciroccato, che inizia a sbraitare finché Michonne, per tagliar corto, lo fa fuori con la spada, senza né ah né bah; il suo corpo viene dato in pasto ai morti mentre i nostri eroi scappano dal retro. Quello che mi chiedo è: ma checcacchio ci faceva il tizio in questione in quella capanna? O meglio, come caspio è sopravvissuto finora? In una struttura del genere, in mezzo al bosco, malato di mente?
Tralasciamo poi di commentare il fatto che, come giustamente fa notare Germano, i posti sono tutti vicini, gli zombie pullulano e arrivano proprio al momento giusto. Già alla puntata precedente la dinamica logistica dell'incontro Glenn/Maggie con Merle non era molto chiara, ma vabbe'...
A Woodbury, Andrea mostra il culo (serve a quello, ormai, oltre che a prendersi gli insulti di tutti gli spettatori per quant'è insopportabile) e assiste il dottore della città in un esperimento di rara idiozia. Non perché cercare di stabilire se gli zombie possano avere reminiscenze della loro vita passata sia per forza stupida - chi ha detto Il giorno dei morti di Romero? -, ma perché il dottore in questione sembra arrivato or ora dalla luna: non sa un tubo di zombie, non si preoccupa di quant'è pericoloso quello che sta facendo... per essere uno "scienziato", è parecchio cieco.
Glen finisce massacrato di botte da Merle, ma ormai è tosto, sopravvive pure quando, legato a una sedia, gli fanno entrare uno zombie. Non mi è dispiaciuta affatto la scena dell'interrogatorio di Maggie: d'accordo, concordo con Germano sul fatto che gli aspetti più morbosi e disturbanti non possono finire in una serie tv da prima serata, però la tortura psicologica di Maggie, e il fatto che lei ceda solo quando viene minacciato Glen, è ben fatta e trovo il governatore abbastanza inquietante. Certo, pensare che il pugno di disperati capitanati da Rick possa impensierire un tizio con una intera città protetta da bad guys armati, sentinelli e quant'altro lascia un po' perplessi... Ma vabbe'. Sono curiosa di vedere il prossimo episodio! Perché finalmente Daryl saprà che suo fratello è vivo...

Nessun commento:

Posta un commento